CASALE FBC – BRA 2-1
Reti: pt 31’ Duguet (C); st 9’ Bertuzzo (B), 37’ autorete Gregorio (B)
Casale Fbc (4-4-2): Poggio (st 1’ Carlucci); Villanova, Cintoi, Priolo, Vanin; Birolo, Rebolini (st 39’ Marianini), Garavelli, Cardini; Duguet, Principe (st 18’ Pavesi). A disp. Martinetti, Pallavidino, Dansu, Patrucco, Zaia, Ibrahim. All.: Ezio Rossi.
CASALE MONFERRATO – Nel turno infrasettimanale dell’Immacolata Concezione, valido per la quindicesima giornata del campionato di Serie D, il Casale Fbc conquista contro il Bra una preziosa ed importante vittoria che consente ai nerostellati di rimanere al settimo posto in classifica, ovvero nella parte nobile della graduatoria, a due soli punti dalla zona play off. Dopo due pareggi consecutivi (a reti bianche in trasferta contro la Pro Settimo & Eureka ed in casa con il 2-2 in rimonta contro il Pinerolo) al “Natal Palli” la squadra di mister Ezio Rossi nelle battute finali della partita ha la meglio su uno scorbutico e coriaceo Bra, grazie ad un clamoroso autorete di Gregorio. Un pizzico di fortuna che non delegittima la vittoria del Casale, tonico e propositivo per tutta la gara, a segno con Duguet nel primo tempo ed in grado di reagire, una volta raggiunto ad inizio ripresa dalla rete di Bertuzzo. La cronaca. Al “Palli” la temperatura è rigida, splende il sole e sono presenti oltre 300 spettatori. Assenti lo squalificato Mazzucco (fascia di capitano indossata da Garavelli) e gli infortunati Sinato e Kerroumi, mister Ezio Rossi schiera un modulo 4-4-2 con il neoacquisto Principe in campo dal primo minuto a fare coppia offensiva con Duguet. Il jolly Cardini opera in mediana, supportato da Birolo, Rebolini e Garavelli. La gara si gioca prevalentemente a centrocampo con il Casale che deve far fronte ad un Bra in salute, ben disposto sul rettangolo di gioco da mister Fabrizio Daidola e capace di spegnere sul nascere le iniziative di padroni di casa. La prima occasione del match è quella del gol del vantaggio del Casale al 31’. Tiro da fuori area di Garavelli ribattuto da Tunno, palla a Birolo che tocca, si accende una mischia con pallone che finisce tra i piedi di Duguet pronto a scaricare in rete tra palo e portiere: 1-0. Reagisce il Bra che al 35’ batte una punizione dal limite con Beltrame in area per il colpo di testa di Gregorio alto di poco. Finale di prima frazione palpitante. Al 42’ combinazione Duguet-Cardini con tiro potente ribattuto dall’attento Tunno. Al 45’ il Bra sfiora il pareggio con la parte alta della traversa colpita da Beltrame con un tiro dalla lunga distanza. La ripresa si apre con l’infortunato portiere nerostellato Poggio (problemi muscolari) che non rientra in campo e dunque sostituito da Carlucci. Il Bra si spinge subito in avanti alla ricerca del pareggio che giunge al 9’: acrobatica rovesciata di Cappellino riaccolta da Bertuzzo che supera, complice una distratta retroguardia nerostellata, Carlucci in uscita: 1-1. Immediata la reazione dei “Neri”. Rasoterra dal limite di Duguet (15’) bloccato a terra da Tunno. I padroni di casa conquistano calci d’angolo in successione. Due tiri dalla bandierina di Rebolini vedono protagonista Birolo che non inquadra lo specchio della porta. Il duello Duguet-Tunno prosegue al 25’ con una bella conclusione dell’attaccante nerostellato deviata in angolo dal portiere giallorosso braidese. Tunno (migliore in campo per la squadra di mister Daidola) si oppone anche al 33’ al preciso colpo di testa di Cardino con un prodigioso colpo di reni e palla deviata con le punte delle dita. Al 37’ il gol (anzi autogol) partita. Il neoentrato Pavesi (subentrato a Principe) non aggancia un lancio lungo dalle retrovie. Tunno esce dai pali e raggiunge il limite dell’area per allontanare il pallone, ma il portiere del Bra è anticipato da Gregorio che, con un retropassaggio beffardo, coglie in controtempo l’estremo difensore braidese che tenta disperatamente ma vanamente di raggiungere il pallone ormai destinato a superare la linea di porta: 2-1. Il pasticcio difensivo con i due giocatori ospiti che non si intendono permette al Casale di ritornare in vantaggio, difeso senza affanni da Garavelli (tra i migliori insieme a Duguet e Cardini) e compagni fino alla fine. I tre punti permettono al Casale di rimanere alle spalle delle grandi e ad un solo punto dalla Pro Sesto, prossimo avversario in questo tour de force di inizio dicembre, nella partita di domenica che si disputerà a porte chiuse allo stadio “Breda” di Sesto San Giovanni, in seguito alle intemperanze dei sostenitori di casa nel precedente match casalingo contro l’Oltrepovoghera.